Ecco qua: la Cosmos Porter

Kris della De Dolle ha presentato un suo esperimento (aveva solamente 5 fusti da 50 lt) all’ultimo Zythos: la Cosmos Porter.

Partiamo dal nome. Porter era una tipologia di birra molto popolare agli inizi del 18° secolo soprattutto tra i lavoratori del porto di Londra. Era una birra acida, come tutte le birre di quel periodo paragonabile all’attuale Rodenbach (per farsi un’idea). Nel 1955 il birrificio Costenoble di Esen (villaggio dell’attuale birrificio di Kris) produceva una birra in questo stile usando il lievito della Rodenbach e facendola maturare in tini di legno. Dopo questo passaggio il “prodotto” si avvicinava più ad un aceto che a una birra. Prendendo una parte di questo liquido ( solitamente dal 5% al 10%) e miscelato con una birra giovane si arrivava ad avere una birra nello stile delle Oud Bruin.
Alla Cosmos per renderla più bevibile veniva aggiunto dello zucchero ma (per quel che si ricorda Kris) “non era il massimo nel suo stile“.
Kris partendo da questo spunto ha pensato di far rinascere questa birra “della tradizione” presentandola proprio a questo Zythos. Birra prodotta senza luppolo ha 7% alc. Il lievito usato è il Brettanomyces con aggiunta di Lactobacillis. Per ricreare questa Oud Bruin è stato aggiunto il 5% di Oerbier Reserva del 1999!


Cosa aggiungere..la birra è “abbastanza” acida (il ph è 3,41, l’aceto a confronto è un vin santo) ..comunque andava testata e sarà difficile farla scordare a tutti i “birramaniaci” che facevano la fila allo Stand della De Dolle!

Allo stand 51 potevamo comunque scegliere tra Boskeun 2009, Stout, Arabier e Oerbier alla spina..avercene…

Gianni

© La prima e la seconda foto sono di Filip Geerts, la terza di Vanessa Rusci

2 Responses to “Ecco qua: la Cosmos Porter”

Lascia un commento