Incendio all’abbazia di Rochefort

  

 
Una brutta novità dal Belgio, brutta ma non ancora bruttissima. Ieri sera, alle 18,30 circa, quando i monaci stavano per iniziare la loro cena, una parte dell'antico monastero dell' Abbazia di Notre Dame de Rochefort è andata a fuoco. Causa dell'incendio: un problema (un probabile corto circuito) legato all'uso dei generatori di corrente del monastero stesso, messi in funzione a causa delle abbondanti nevicate che in questi giorni, in quelle zone, ha provocato numerosi problemi alla rete elettrica locale. L'incendio è stato di notevoli dimensioni, tanto da richiedere l'intervento, oltre dei locali pompieri di Rochefort, anche di quelli dei vicini distaccamenti di

Dinant, Beauraing e Marche, per un totale di 70 uomini. Nessuno è rimasto ferito (questa la cosa più importante), ma è andata a fuoco la parte più antica del complesso monastico, quattro edifici per un fronte di 70 metri, non lontani dalla preziosissima biblioteca monastica e dagli impianti di produzione birraria. La fabbrica di birra, in quanto tale, è salva, il necessario sopralluogo a ciò che è rimasto e a ciò che è invece andato a fuoco permetterà di fare un bilancio più definitivo dei danni, anche birrari. In un primo momento si è parlato della distruzione di quattro grossi tini con 27.000 lt. di birra; le ultime notizie, fornite da Danny Van Tricht, non confermano questa "perdita", ancora in via di accertamento. Basterà tenere d'occhio il suo sito, il più "informato" di tutti sul mondo dei trappisti in Belgio, per essere aggiornati in tempo quasi reale sulla comunque complicata situazione dei monaci di Rochefort (e delle loro birre).

 

  

One Response to “Incendio all’abbazia di Rochefort”

Lascia un commento